Top News 2016
  • Il trial INOVATE-HF non rivela alcuna novità sul ruolo della stimolazione vagale per il trattamento dello scompenso cardiaco
    Fonte: Michael R. Gold, MD, PhD - J Am Coll Cardiol. 2016;68(2):149-158. doi:10.1016/j.jacc.2016.03.525. Alla luce dell’elevato burden di mortalità e morbilità dello scompenso cardiaco (SC) e dell’evidente coinvolgimento di un elevato tono adrenergico nella sfavorevole prognosi di questa sindrome, il trial randomizzato, multicentrico e multinazionale (85 centri in diversi paesi) INOVATE-HF (Increase of Vagal Tone in Heart Failure) ha valutato sicurezza ed efficacia della stimolazione del nervo vago (SNV) in 707 pazienti con SC cronico in classe funzionale New York Heart Association III e frazione di eiezione del ventricolo sinistro ≤40%. I soggetti arruolati sono stati randomizzati all’impianto del device dedicato in aggiunta alla terapia medica ottimizzata, oppure alla sola prosecuzione della terapia medica ottimizzata...leggi la news
  • Dissezione e aneurismi nei pazienti con displasia fibromuscolare: i dati del registro statunitense per la displasia fibromuscolare
    Fonte: Daniella Kadian-Dodov, MD - J Am Coll Cardiol. 2016;68(2):176-185. doi:10.1016/j.jacc.2016.04.044. La displasia fibromuscolare (DFM) è una patologia arteriosa non infiammatoria che colpisce prevalentemente le donne, con stenosi, aneurismi, dissezioni, e tortuosità dei vasi arteriosi. Il registro statunitense della DFM coinvolge 12 centri clinici che seguono questi pazienti, e la presente analisi si focalizza sui dati di questo Registro relativi a 921 pazienti con DFM arruolati nel Registro entro il 17 ottobre 2014, per i quali erano disponibili notizie anamnestiche, diagnostiche e terapeutiche su aneurismi e/o dissezioni. In 200 pazienti (21,7%) è stato documentato un aneurisma e in 237 pazienti è stata documentata una dissezione (25,7%); in totale, 384 pazienti (41,7%) presentavano un aneurisma e/o...leggi la news
  • Capacità funzionale, pressione arteriosa polmonare, ed eventi clinici nei pazienti con scompenso cardiaco e frazione di eiezione preservata
    Fonte: J Am Coll Cardiol. 2016;68(2):189-199. doi:10.1016/j.jacc.2016.04.052 Daniel Dalos, MD. Dalos e colleghi hanno arruolato, fra il gennaio 2011 e il febbraio 2015, 193 pazienti con scompenso cardiaco clinicamente confermato e frazione di eiezione preservata, per definire quali siano le caratteristiche di questi pazienti associate con il maggior grado di compromissione funzionale. I soggetti in classe New York Heart Association (NYHA) più avanzata (III e IV; n = 136) erano più anziani, avevano un peggior indice di massa corporea, e più elevati livelli di NT-proBNP (frammento N terminale del pro-peptide natriuretico di tipo B), rispetto ai pazienti meno sintomatici (classe NYHA II; n = 57). Inoltre, i parametri indicativi di una disfunzione diastolica del ventricolo...leggi la news
  • Prognosi dell’angina variante esordita con morte cardiaca improvvisa abortita
    Fonte: Ahn J.-M - J Am Coll Cardiol 2016;68:137-145. In questo studio sudcoreano sono stati messi a confronto in maniera retrospettiva i dati relativi a 188 pazienti con angina variante e con morte cardiaca improvvisa abortita (MCIA) e i dati relativi a 1844 pazienti con angina variante senza MCIA, seguiti presso 13 centri cardiologici differenti fra il marzo 1996 e il settembre 2014, avendo come endpoint primario la morte cardiaca. Sono risultati predittori della presentazione dell’angina variante come MCIA: età (odd ratio [OR]: 0,980 per incrementi di 1 anno), ipertensione (OR: 0,51), dislipidemia (OR: 0,38), storia familiare di morte cardiaca improvvisa (OR: 3.67), spasmo multivasale (OR: 2,06) e spasmo dell’arteria discendente anteriore (OR: 1,40). A...leggi la news
  • Genotipo e fenotipo dell’amiloidosi cardiaca da transtiretina: lo studio THAOS
    Fonte: Maurer M.S - J Am Coll Cardiol 2016;68:161-172. Il registro statunitense THAOS (Transthyretin Amyloidosis Outcomes Survey) segue pazienti affetti da amiloidosi da transtiretina (ATTR), patologia eterogenea che comporta un coinvolgimento multiorgano, e può avere oppure non avere una base genetica. In questo studio sono state messe a confronto caratteristiche demografiche, cliniche e genetiche di 390 pazienti arruolati nel registro THAOS con quelle di 2.140 pazienti di altre zone del pianeta affetti dalla medesima patologia, avendo come obiettivo la valutazione dell’espressione fenotipica e della sopravvivenza nella maggioranza degli statunitensi con la sostituzione valina-isoleucina nella posizione 122 (Val122Ile) (n = 91) e con il gene selvaggio di ATTR (n = 189). E’ emerso che i soggetti...leggi la news
Ricerca nelle nostre news



Primo Piano

Loading images
loading
2-2016
ANTICOAGULANTI ORALI? MAI STATI COSÌ SICURI!
DiabeLink
AUTOMONITORAGGIO GLICEMICO E TERAPIA DEL DIABETE
Guida Sicura
Speciale
BBMAX
Best Practice
OpenLab
Experience Desk