CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nei soggetti che sono stati resuscitati da un arresto cardiaco improvviso la mortalità a lungo termine è sovrapponibile tra gli uomini e donne
Fonte: McLaughlin TJ - Am J Cardiol. 2019;124(3):362-366.

Queste sono le conclusioni a cui sono giunti i ricercatori coordinati da McLaughlin TJ dell’univerisità di Pittsburgh Medical , USA  L’arresto cardiaco improvviso (ACI) è una delle principali cause di mortalità con stime di 450.000 decessi all'anno negli Stati Uniti. L'incidenza della ACI differisce tra i sessi: i dati relativi alla sopravvivenza delle donne rispetto agli uomini sono, tuttavia, contrastanti. Pertanto i ricercatori hanno voluto esaminare la sopravvivenza a lungo termine delle donne rispetto agli uomini dopo una ACI. Un totale di 1.433 (41% donne, 44% fuori dall'ospedale) sopravvissuti ad una ACI presso la nostra università tra il 2002 e il 2012 sono stati seguiti fino al 20 febbraio 2017. Le donne nella nostra coorte erano più anziane (p = 0,02), avevano meno probabilità di essere bianche (p = 0,01), o di aver avuto un infarto miocardico acuto al momento della ACI (p <0,001). Avevano...continua a leggere

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

ABSTRACT SEMPLIFICATO DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA