CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

E se la placca è alla carotide?

Fonte: JACC Cardiovasc Interv 2010;3:467-474

Splendida rassegna sullo stato dell'arte della ateromasia carotidea sull'ultimo JACC Intervention. Vediamone i punti salienti:
- Lo stroke (nella maggior parte ischemico) è una delle principali cause di morte e disabilità in tutto il mondo occidentale. L'ateromasia carotidea asintomatica > 50% interessa circa il 5-10% della popolazione di età superiore ai 65 anni, con una prevalenza di stenosi carotidee severe inferiore all' 1%. Il rischio annuale di stroke in questi pazienti varia dall'1 al 4.3% e spesso rappresenta il sintomo di esordio della malattia. L'attacco ischemico transitorio (TIA) è un importante campanello di allarme, conferendo un rischio di stroke ad un mese del 15%.
- L'endoarterectomia carotidea (CEA) è considerata benefica se il rischio periopertaorio di stroke o morte è inferiore al 3% nei soggetti asintomatici o inferiore al 6% nei sintomatici.
- Gli studi di comparazione tra lo stenting carotideo (CAS) e la CEA non sono stati univoci evidenziando, tuttavia, una sostanziale equivalenza delle metodiche.. Il recente trial CREST non ha evidenziato differenze negli end-point primari tra le due strategie. In effetti, la maggior parte dei dati non suggeriscono differenze riguardo lo stroke, mentre l'infarto miocardico e la neuropatia intracranica è aumentata con la CEA. Gli outcome tardivi appaiono similari.
- La CEA e il CAS dovrebbero essere visti come terapie complementari sino a quando i dati a disposizione non saranno chiarificatori.

Titolo Originale: Carotid Artery Stent Placement

Scarica l'allegato in PPT - Download

 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA