CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

No reflow nell'infarto miocardico acuto: prognosi a 5 anni

Fonte: JACC 2010; 55:2383-2389

Uno studio pubblicato sul numero del 17 maggio del Journal of American College of Cardiology conferma il ruolo prognostico del fenomeno del no-reflow nell'infarto miocardico acuto. Nello studio sono stati inclusi 1406 pazienti con STEMI trattati con angioplastica primaria. Il no-reflow angiografico era presente nel 29% dei pazienti; l'estensione dell'infarto miocardico (quantificato mediante SPECT) era pari al 15% del ventricolo sinistro nei pazienti con no-reflow e all'8% nei pazienti con normale reflow. La mortalità a 5 anni è risultata significativamente più elevata nei pazienti con no-reflow (18.2% vs 9.5%, OR: 2.02; IC 95%: 1.44 to 2.82; p < 0.001). All'analisi multivariata dopo correzione per dimensione dell'infarto, la presenza di no-reflow è risultato un fattore prognostico indipendente di mortalità nei pazienti con infarto miocardico acuto (HR: 1.66; IC 95%: 1.17 to 2.36; p = 0.004).

Scarica l'allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA