CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Statine, cancro.. E tanto altro...

Fonte: BMJ 2010; DOI:10.1136/bmj.c2197.

Bellissimo esempio di Studio di "Real World"... Solo 2004692 pazienti (si, avete visto bene..oltre 2 milioni di persone!!!!) di età compresa tra 30 e 84 anni di cui 225922 (10.7%) erano nuovi trattati con statine con le seguenti proporzioni: Simvastatina 159790 (70.7%), Atorvastatina 50328 (22.3%), Pravastatina 8103 (3.6%), Rosuvastatina 4497 (1.9%) e Fluvastatina 3204 (1.4%) . Lo Studio, ovviamente complesso, ha monitorizzato l'incidenza della maggior parte dei tipi di neoplasia (renale, polmonare, gastrica, orofaringea, del colon e prostatica) evidenziando che l'uso di statine non aumenta il rischio di cancro, prevenendo in realtà quello orofaringeo per non parlare poi del mancato aumento, nel gruppo dei trattati, di malattia di Parkinson, artrite reumatoide, tromboembolismo venoso, demenza e fratture dovute ad osteoporosi. Ovviamente si sono avuti un maggior numero di disfunzioni epatiche (maggiormente associate alla Fluvastatina), insufficienze renali acute, miopatie e cataratte. Nell'Editoriale di accompagnamento dell'articolo si è sottolineata l'importanza del lavoro svolto dai ricercatori nell'incrementare le conoscenze sulla terapia con Statine.

Titolo Originale: Unintended effects of statins in men and women in England and Wales: population based cohort study using the QResearch database

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA