CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Trattare o non trattare...una "vecchia" storia

Fonte: Journal of Hypertension 2010; 28 (6): 1141-1149

I risultati dello studio ADVANCE suggeriscono che la riduzione della pressione arteriosa è sicura ed è in grado di ridurre significativamente il rischio di outcome cardiovascolari maggiori in pazienti oltre i 75 anni di età con diabete di tipo 2. La novità risiede nel fatto che l'efficacia e la sicurezza del trattamento antiipertensivo in pazienti ipertesi anziani con diabete non sono mai state investigate esaustivamente. In accordo con ciò, dopo un follow-up della durata di 4.3 anni, gli autori hanno mostrato come il trattamento attivo (perindopril-indapamide) vs placebo fosse capace di prevenire 1 outcome primario (composito di malattia macrovascolare maggiore e microvascolare), ogni 21, 71 e 118 pazienti trattati rispettivamente di 75, 65-74 e sotto i 65 anni. Questi dati hanno indicato che il trattamento antiipertensivo routinario di pazienti con età e 75 anni con diabete di tipo 2 è assolutamente vantaggioso e favorisce la riduzione del rischio cardiovascolare senza incremento di effetti collaterali associati alla terapia.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA