CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Miti sfatati: nessun beneficio della Vitamina B per la prevenzione secondaria dell’ictus

Fonte: European Stroke Conference 2010

I risultati del VITATOPS, uno dei più grandi trial condotti in pazienti con recente attacco ischemico transitorio (TIA) o ictus, recentemente presentati all'European Stroke Conference, dimostrano che l'uso di vitamine del gruppo B versus placebo è sicuro, ma non statisticamente e significativamente più efficace del placebo nel ridurre il rischio di eventi vascolari maggiori. Studi epidemiologici hanno mostrato un'associazione tra omocisteina totale e l'ictus che è indipendente da altri fattori e dose-correlata, suggerendo che se si potesse abbassare l'omocisteina di circa 3 mmol/L, si potrebbe ridurre il rischio di ictus di circa un quarto e il rischio di infarto miocardico di circa un sesto. Studi clinici hanno confermato che l'acido folico riduce l'omocisteina, ma fino ad oggi, nessuno ha mostrato una consistente riduzione degli eventi cardiovascolari. VITATOPS e' uno studio condotto in doppio cieco, controllato con placebo, in cui 8.164 pazienti con ictus o TIA sono stati randomizzati a ricevere placebo o acido folico e vitamine del gruppo B ( B12 e B6 ) in una singola compressa. Il Follow-up è stato a 12 anni. L'outcome primario era l'ictus non fatale, l'infarto miocardico non fatale o la morte vascolare. Nel complesso, non c'era alcuna differenza nei risultati di sicurezza tra i gruppi, ad eccezione di una riduzione lieve, ma significativa di carenza di vitamina B12; la riduzione assoluta del rischio è stata pari a 1,6% per tutta la durata del follow-up e pari a 0,5% l'anno, priva di significato statistico. I risutati del VITATOPS suggeriscono, pertanto, che le strategia d'intervenire con prodotti vitaminici del gruppo B in aggiunta ad acido folico per ridurre l'omocisteina non sono in pratica efficaci nel ridurre la recidiva del rischio ischemico cerebrale in modo significativo in una popolazione di pazienti con ictus.

Scarica l'allegto in PPT - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA