CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Statine: non solo cuore

Fonte: American Thoracic Society Conference Internazionale 2010

In una meta-analisi di quasi un milione di soggetti che è stata presentata alla American Thoracic Society Conference Internazionale 2010 l'uso delle statine è risultato associato ad una riduzione del rischio di tromboembolismo venoso (TEV). Precedenti studi singoli hanno riportato risultati contrastanti per quanto riguarda l'incidenza di TEV tra i pazienti in terapia con statine. La meta-analisi ha analizzato i dati sullo sviluppo della trombosi venosa profonda (TVP), embolia polmonare (EP), o qualsiasi TEV in pazienti in terapia con statine. I ricercatori hanno individuato 10 studi che coinvolgono 971.307 soggetti. Nove sono stati studi osservazionali; uno, lo JUPITER, era uno studio controllato randomizzato. Dei 10 studi, nove (n = 845.445) sono stati inclusi nell'analisi di TEV, cinque (n = 234.730) per l'analisi di TVP, e quattro (n = 108.868) per l'analisi di EP. La meta-analisi ha mostrato che l'uso di statine risulta associato ad una riduzione del rischio relativo del 32% per TEV, 41% per la TVP, e del 30% per PE. Probabilmente azioni peculiari delle statine come l'effetto antiinfiammatorio e la possibilità di aumentare la produzione di cellule staminali possono avere un ruolo nel giustificare tali effetti.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA