CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Qual è il peso dell'ipertensione arteriosa?

Fonte: Journal of Hypertension: July 2010 - Volume 28 - Issue 7 - p 1356-1365.

Qual è il peso dell'ipertensione arteriosa nel definire il rischio cardiovascolare? Qual è la relazione tra riduzione della pressione arteriosa e rischio cardiovascolare valutato in termini di end point cardiovascolare composito (infarto del miocardio, ictus e mortalità cardiovascolare + eventuale scompenso cardiaco)? Una recentissima meta-analisi ha cercato di svelare questo arcano, fino ad ora poco investigato. Su un totale di 221.024 pazienti, si osservava che il trattamento riduceva il rischio di end point composito del 9% (P < 0.0001). L'analisi di meta-regressione multivariata indicava, inoltre, che per ogni riduzione di 5 mmHg di pressione arteriosa sistolica si assisteva ad una riduzione del rischio del 13% (P = 0.001) e per ogni 2-mmHg di riduzione della pressione arteriosa diastolica la riduzione del rischio risultava ridotta del 12%  (P = 0.001). L'aggiunta dello scompenso tra gli end point, cosi come l'uso del placebo o del trattamento attivo come comparazione  (P = 0.552), non influenzava le stime di rischio finali. 

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA