CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Pervietà dei bypass dopo chirurgia a cuore battente

Fonte: European Heart Journal, published online 05/07/2010.

La tecnica di rivascolarizzazione miocardica chirurgica a cuore battente (off-pump) è utilizzata in pazienti selezionati per ridurre il rischio legato alla circolazione extracorporea. Tuttavia, non è noto quale sia il risultato di tale tecnica in termini di pervietà del by-pass. Questo studio ha randomizzato 150 pazienti con indicazione a intervento di BPAC ad intervento off-pump (n=75) ed on-pump (n=75). La pervietà dei graft è stata valutata mediante angioTAC cardiaca circa 5 settimane dopo l'intervento. I due gruppi erano sovrapponibili per caratteristiche cliniche e rischio operatorio Euroscore (3.6% contro 3.7%). Il numero medio di graft confezionati è stato pari a 3.5±0.6 e 3.5±0.6 nella chirurgia off-pump e on-pump, rispettivamente (P = 0.7). Il controllo TC ha evidenziato la pervietà dei by-pass nel 89.9% nei pazienti off-pump rispetto al 95% nei pazienti on-pump (OR 2.2, 95% CI 1.07-4.44; P = 0.03). Diciannove pazienti off-pump e 9 pazienti on-pump avevano almeno 1 graft occluso (p=0.04). Tuttavia, dopo correzione per la dose di eparina utilizzata, la pervietà dei graft non è risultata significativamente differente nei due gruppi (OR 0.87, 95% CI 0.25-2.98, P = 0.83). A 30 giorni non vi erano differenze tra i due gruppi in termini di eventi cardiaci maggiori e ad 1 anno l'incidenza di angina e di test da sforzo positivo è risultata simile.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA