CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Effetti della resincronizzazione cardiaca sul circolo cerebrale.

Fonte: Am J Cardiol 2010;106:73-77.

Un calo del flusso cerebrale è frequente nei pazienti con scompenso cardiaco. Questo fenomeno potrebbe riflettere il cronico calo di portata cardiaca in questi pazienti. La resincronizzazione cardiaca (CRT), aumentato l'output cardiaco nei pazienti responder, migliora i sintomi e la capacità funzionale. Questo interessante studio ha cercato di valutare le modificazioni del flusso cerebrale in 35 pazienti sottoposti a CRT, confrontati a 15 pazienti con scompenso cardiaco e non candidabili a CRT. L'analisi è stata compiuta mediante esecuzione di doppler transcranico dell'arteria cerebrale media destra analizzando il picco di velocità sistolica, di fine diastole, la velocità media e l'indice di pulsatilità. La risposta favorevole alla CRT era definita come una diminuzione di almeno il 15% del volume tele-sistolico del ventricolo sinistro. A sei mesi di follow up tutti gli indici analizzati al doppler transcranico sono stati significativamente migliori nel gruppo dei responder alla CRT (p

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA