CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Se anche le piastrine soffrono d'ansia...

Fonte: European Heart Journal (2010) 31, 1573-1582.

Il legame presente tra depressione/ansia ed eventi coronarici è istintivamente noto a tutti, eppure la causa di tale legame ci è ancora sconosciuta. L'anello mancante è stato ricercato, questa volta, nelle piastrine, in grado di essere attivate da numerose sostanze circolanti, come le catecolamine e la serotonina che, a loro volta, giocano un ruolo importante nella psicopatologia e nella psicofarmacologia. Tre mesi dopo un evento coronarico acuto, pazienti con malattia coronarica (CAD) stabile in terapia con aspirina e clopidogrel sono stati sottoposti a test per la valutazione della depressione e dell'ansia . I risultati hanno dimostrato che, benché anche alla depressione sia associata una iper-reattività piastrinica, l'ansia sembra giocare un ruolo ancora più spiccato, probabilmente mediato dalla serotonina. Risultati, questi, che portano novità interessanti in questo campo, che una volta di più mostrano il legame tangibile fra mente e corpo. Tuttavia, rimane ancora ignoto se la correzione di tali fattori di rischio - dell'ansia in particolare - possa ripristinare i livelli di aggregazione piastrinica e migliorare gli outcome dei pazienti con CAD.

Scarica la Tabella in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA