CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Allopurinolo e malattia renale cronica; l'ipertrofia ventricolare sinistra si riduce!

Fonte: 2010 European Renal Association-European Dialysis and Transplantation Association Congress.

In uno studio randomizzato, controllato con placebo condotto in pazienti con malattia renale cronica, alti dosaggi di allopurinolo inducono una regressione dell'ipertrofia ventricolare sinistra ed un miglioramento della funzione endoteliale. Secondo Michelle Kao che ha presentato i risultati di questo studio sulla regressione dell'ipertrofia ventricolare sinistra l'allopurinolo agisce come antiossidante prevenendo la formazione di radicali liberi. Durante lo studio è stata utilizzata la risonanza magnetica cardiaca per misurare la massa cardiaca al basale e a nove mesi. La funzione endoteliale è stata determinata mediante misurazione ecografica della dilatazione flusso-mediata (FMD) dell'arteria brachiale. Pazienti con insufficienza renale cronica allo stadio 3 sono stati randomizzati ad un braccio allopurinolo (n = 27) o ad un braccio placebo (n = 26). Il gruppo allopurinolo ha ricevuto il farmaco a 100 mg/die per due settimane, successivamente è stato aumentato a 300 mg/die, se è stato ben tollerato senza effetti negativi sulla funzione renale. La maggior parte dei pazienti erano già in trattamento con un ACE-inibitore o un bloccante del recettore dell'angiotensina. I pazienti nel gruppo allopurinolo hanno avuto una regressione della massa cardiaca dopo nove mesi (-1,42+4,67 g / m2), rispetto alla progressione della massa osservata nei pazienti nel gruppo placebo (1,28+4,45 g / m2, p = 0,036). La funzione endoteliale è migliorata nel gruppo allopurinolo (variazione media 1,26 %+3,06%) rispetto al gruppo placebo (-1,05 %+2,84%, p = 0,009). "Abbiamo trovato per la prima volta che l'allopurinolo può regredire l'ipertrofia ventricolare sinistra. E abbiamo anche scoperto che l'allopurinolo sia in grado di migliorare sia la disfunzione endoteliale sia la rigidità arteriosa nei pazienti con insufficienza renale cronica", ha concluso l'autore. E' ancora da verificare se questi effetti si traducano in miglioramenti negli end-point clinici.

Kao MP, Ang DS, Gandy SJ, et al. Allopurinol reduces both left ventricular hypertrophy and endothelial dysfunction in patients with chronic kidney disease. 2010 European Renal Association-European Dialysis and Transplantation Association Congress; June 27, 2010; Munich, Germany

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA