CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Dalla lorcaserina una nuova speranza per le buone forchette?

Fonte: New Eng J Med 2010;363:245-256.

Il mondo occidentale sta progressivamente ingrassando. L'obesità ha ormai raggiunto proporzioni epidemiche in tutte le fasce di età. Le diverse strategie farmacologiche di volta in volta proposte nel corso degli ultimi anni non hanno avuto nella generalità dei casi particolare fortuna. Una nuova speranza viene ora da uno studio clinico condotto con la lorcaserina, un agonista selettivo del recettore 2C della serotonina. Lo studio, condotto in 3.182 individui in sovrappeso o francamente obesi randomizzati all'assunzione di lorcaserina (10 mg/die) o placebo in associazione a misure non farmacologiche (dieta+esercizio fisico) ha dimostrato una maggiore riduzione di peso dopo un anno di trattamento negli individui che assumevano lorcaserina (-5.8±2.2 vs -2.2±0.1 kg, p < 0.0001). Negli stessi individui è stata anche osservata una maggiore persistenza nel tempo del decremento ponderale. Fosse che fosse la volta buona...?

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA