CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Calcio antagonisti ed incidenza di insufficienza cardiaca nell'iperteso...

Fonte: Am J Cardiol 2010;106:228-235.

Marcelo C. Shibata, dell'EPICORE Centre, University of Alberta ad Edmonton in Canada ed i suoi colleghi hanno elaborato una metaanalisi riguardante l'utilizzo dei calcio antagonisti nei pazienti ipertesi e la correlazione tra il trattamento con calcio antagonisti ed il riscontro di insufficienza cardiaca. I calcio antagonisti sono ampiamente utilizzati per il controllo dell'ipertensione arteriosa. Recenti dati rilevati in letteratura hanno suggerito che il loro utilizzo potrebbe aumentare l'evoluzione dell'ipertensione in scompenso cardiaco: una delle conseguenze dell'ipertensione non controllata. Gli studiosi hanno eseguito una ricerca utilizzando otto principali banche dati. I trial sono stati ammissibili se randomizzati, se di confronto versus controllo attivo, se randomizzati con più di 200 pazienti, se avevano periodi di follow-up superiori a 6 mesi e se vi erano dati per quanto riguarda l'incidenza dell'insufficienza cardiaca. Un totale di 156.766 pazienti sono stati randomizzati a terapia con calcio antagonisti versus controllo, con un totale di 5.049 eventi. Le analisi hanno indicato un aumento significativo nella diagnosi di scompenso cardiaco nei pazienti trattati con calcio antagonisti (odds ratio 1.18, intervallo di confidenza 95% 1,07-1,31). Da aggiungere che le analisi dei sottogruppi ha indicato che i pazienti con diabete sono a maggior rischio di sviluppo di insufficienza cardiaca (odds ratio 1,71, intervallo di confidenza 95% 1,21-2,41).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA