CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Ridurre la stiffness arteriosa riduce il danno d'organo?

Fonte: Journal of Hypertension. 2010; 28(8): 1752-1760.

Qual è la relazione tra la riduzione della stiffness arteriosa indotta da una terapia antiipertensiva ed il danno d’organo? Ridurre la stiffness arteriosa migliora il danno d’organo dovuto all’ipertensione arteriosa? Lo studio di 404 pazienti ipertesi trattati (età media, anni 70.5±9.5), assegnati a due gruppi, un gruppo in trattamento attivo (aggiunta di doxazosina e atenololo quando necessario) ed un gruppo di controllo, ha mostrato che dopo 6 mesi di trattamento, la pressione arteriosa, il rapporto albumina-creatinina (UACR), e la PWV caviglia-braccio (baPWV) diminuivano in tutta la popolazione rispetto ai valori basali. L’analisi multivariata di regressione mostrava che le variazioni di baPWV risultavano significativamente associate con quelle dell’UACR, indipendentemente dalle variazioni della pressione arteriosa sistolica domiciliare (β=0.21, P < 0,001). Suddividendo i pazienti studiati in un gruppo con ΔbaPWV di almeno 0 cm/s (ΔPWV positivo) e un gruppo con ΔbaPWV inferiore a 0 cm/s (ΔPWV negativo), la riduzione del UACR era maggiore in quest'ultimo gruppo, anche dopo aggiustamento per le covarianti tra cui il cambiamento della pressione arteriosa sistolica domiciliare. Questi risultati rimanevano sostanzialmente gli stessi sostituendo la pressione arteriosa sistolica domiciliare con quella ambulatoriale, e restavano invariati indipendentemente dal gruppo di trattamento (attivo o controllo). Alla luce di tali osservazioni sembra possibile suggerire che la riduzione della stiffness arteriosa indotta da terapie antiipertensive possa associarsi ad un miglioramento del danno d’organo renale indipendentemente dalle riduzioni della pressione arteriosa sistolica tanto ambulatoriale che domiciliare.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA