CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il tiotropio non aumenta il rischio cardiovascolare dei pazienti con BPCO

Fonte: Arch Intern Med. 2010;170(14):1228-1238.

Nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), l'uso di tiotropio aumenta il rischio di eventi cardiovascolari (CV)? La risposta la troviamo in questa review che ha analizzato studi con tiotropio contro placebo in pazienti con BPCO. I criteri di inclusione negli studi originali erano l'età e 40 anni, fumo e 10 pacchetti/anno e FEV1 d 70% della FVC.  I criteri di esclusione comprendevano la presenza di asma e/o gravi e recenti problemi cardiaci. Dal database della Boehringer Ingelheim sono stati raccolti i dati degli studi randomizzati in doppio cieco e contro placebo di durata superiore alle quattro settimane per ottenere l'analisi di un totale 13.146 pazienti/anno trattati con tiotropio e 11.095 pazienti/anno trattati con placebo. I rischi di morte per tutte le cause, di morte cardiovascolare, di eventi cardiovascolari maggiori e di eventi avversi gravi del sistema cardiovascolare era minore nel gruppo trattato con tiotropio rispetto al gruppo placebo. Inoltre, non si è evidenziato un aumento del rischio di qualsiasi evento avverso.

Scarica l'allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA