CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nuovi regolatori della pressione arteriosa: la vitamina D e le paratiroidi

Fonte: Journal of Hypertension Issue: Volume 28(9), September 2010, p 1821-1828.

La carenza di vitamina D o gli elevati livelli di paratormone (PTH) sembrano essere fattori di rischio emergenti per l'ipertensione arteriosa. Uno studio americano si è proposto di valutare se le concentrazioni sieriche di 25-idrossivitamina D [25 (OH) D] e PTH erano indipendentemente associati alla pressione arteriosa e alla presenza di ipertensione o preipertensione tra gli adulti negli Stati Uniti. In 5.414 pazienti che non assumevano terapia antiipertensiva, la pressione arteriosa sistolica e diastolica media corretta per età e sesso diminuiva linearmente tra i quintili di 25(OH)D sierico, ma aumentava in modo lineare tra i quintili di PTH sierico. Allo stesso modo, valutando i quintili di 25(OH)D sierico, la prevalenza di ipertensione arteriosa e di pre-ipertensione corretta per età diminuiva linearmente, tale linearità non si osservava invece per i quintili di PTH. In conclusione, le concentrazioni sieriche di 25 (OH) D e PTH sono indipendentemente associate con la pressione arteriosa e con la presenza di ipertensione o preipertensione tra gli adulti degli Stati Uniti, anche se i loro rapporti devono essere ancora del tutto chiariti.

Scarica la Tabella in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA