CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Il cioccolato in modeste quantità riduce il rischio di insufficienza cardiaca

Fonte: doi: 10.1161/CIRCHEARTFAILURE.110.944025.

Queste sono le conclusioni a cui è giunto il team coordinato da Murray Mittleman della Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston. In questo studio, in 9 anni, sono stati valutati i ricoveri per scompenso cardiaco (HF) ed i decessi di 31,823 donne svedesi di età compresa tra 48-83 anni, senza diabete, HF, o infarto del miocardio. Durante lo studio le pazienti hanno compilato un questionario alimentare in cui hanno segnalato quantità e frequenza degli alimenti che hanno assunto giornalmente con particolare attenzione all’assunzione di cioccolato (almeno al 30%). Una riduzione del rischio relativo di HF è stato riscontrato per consumi di 1-3 porzioni al mese (-26%) e ancor più per consumi di 1-2 porzioni di cioccolato alla settimana (-34%) rispetto ad una assunzione non regolare di cioccolato (p = 0,0005). Tuttavia, tali risultati non devono essere visti come una "giustificazione per mangiare grandi quantità di cioccolato", in quanto il consumo eccessivo di alimenti ipercalorici, come è il cioccolato, provoca un aumento significativo del rischio cardiovascolare (anche in questo studio chi assumeva giornalmente abbondanti quantità di cioccolato ha presentato un aumento del rischio cardiovascolare del 23% rispetto a quelli che non hanno assumevano una regolare quantità di cioccolato). Pertanto il cioccolato fa bene, ma un eccessivo consumo può annullarne qualsiasi vantaggio.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA