CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Perdere peso: chances contro il rischio cardio-metabolico ma....

Fonte: The Lancet, Volume 376, Issue 9741, Pages 567-568, 21 August 2010.

Lo sviluppo di farmaci per il trattamento dell'obesità è stato ostacolato dall’eccessiva attenzione sulla loro efficacia e non sulla sicurezza, che ha portato ad una serie di ritiri di farmaci dal mercato dopo gravi reazioni avverse. Qualche esempio? il rimonabant, il primo sul mercato di una classe di antagonisti dei recettori dei cannabinoidi, che determinava la perdita di peso ed il miglioramento dei fattori di rischio cardiometabolico. Rimonabant è stata ritirato in Europa dopo la scoperta di un aumentato rischio di depressione, ansia ed ideazione di suicidi. Questi eventi avversi gravi sono effetti di classe e lo sviluppo di numerosi altri composti della stessa classe è stato interrotto. Nel gennaio del 2010, la European Medicines Agency , Comitato per i Prodotti Medicinali ad Uso Umano, ha raccomandato la sospensione di sibutramina, un agente che determinava perdita di peso, noto per produrre un leggero aumento della pressione arteriosa e frequenza cardiaca, e il farmaco è stato ritirato dal mercato europeo. Tale sospensione è avvenuta dopo la diffusione di un'analisi ad interim dello studio SCOUT che ha sperimentato l'effetto della sibutramina sugli end point in 10.000 pazienti obesi ed in sovrappeso con malattia cardiovascolare e diabete di tipo 2 per la durata di 6 anni. Lo studio ha dimostrato un rischio superiore del 18% di gravi eventi cardiovascolari non fatali, come l'ictus o attacco cardiaco, con sibutramina rispetto al placebo nei pazienti con malattie cardiovascolari e diabete. Questa esperienza recente ha sottolineato la necessità di concentrarsi maggiormente sugli effetti sul sistema nervoso centrale e sui biomarcatori di sicurezza cardiovascolare nelle prime fasi dello sviluppo di farmaci anti-obesità.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA