CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Eparina non frazionata: basso dosaggio o dosaggio standard?

Fonte: JAMA. Published online August 31, 2010. doi:10.1001/jama.2010.1320.

Questo studio in doppio cieco, randomizzato e controllato, è stato condotto in 179 ospedali di 18 stati e ha coinvolto 2.026 pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI), scelti all’interno di una coorte di 3.235 pazienti ad alto rischio con sindrome coronarica acuta non ST inizialmente trattati con fondaparinux. I pazienti hanno ricevuto per via endovenosa una bassa dose di eparina non frazionata, 50 U/kg, indipendentemente dall’uso di inibitori della glicoproteina IIb/IIIa (GpIIb-IIIa), o una dose standard di eparina non frazionata, 85 U/kg (60 U/kg con gli inibitori della GpIIb-IIIa). L’obiettivo primario è stato valutare l’incidenza di sanguinamenti maggiori, o minori, o di complicanze maggiori al sito di accesso entro 48 ore dopo la PCI. Obiettivi secondari sono stati l’incidenza di sanguinamenti maggiori dopo 48 ore con morte, infarto del miocardio, o necessità di rivascolarizzazione entro 30 giorni. Per quanto riguarda gli obiettivi primari, gli eventi si sono verificati con una percentuale del 4.7% nel gruppo a bassa dose e del 5.8% in quello a dosaggio standard di eparina. La percentuale di sanguinamenti maggiori non è risultata differente, ma la percentuale di sanguinamenti minori è stata di 0.7% nel gruppo a bassa dose e 1.7% nel gruppo a dosaggio standard. Per quanto riguarda gli obiettivi secondari, la percentuale di eventi è stata di 5.8% nel gruppo a basso dosaggio e 3.9% nel gruppo a dosaggio standard; per quanto riguarda l’incidenza di morte, infarto miocardico o necessità di rivascolarizzazione, la percentuale è stata di 4.5% nel gruppo a bassa dose e 2.9% per il gruppo a dosaggio standard. L’incidenza di trombosi del catetere è stata molto bassa (0.5% nel gruppo a basso dosaggio e 0.1% nel gruppo a dosaggio standard). Concludendo, il basso dosaggio paragonato al dosaggio standard di eparina non frazionata non riduce il rischio di sanguinamento maggiore peri-procedurale e le complicanze al sito di accesso vascolare.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA