CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

SCOUT: Sibutramina è davvero pericolosa per i cardiopatici?

Fonte: N Engl J Med 2010; 363: 905-917.

Nello studio SCOUT sono stati arruolati 10,744 pazienti sovrappeso o obesi, di 55 anni o più, con preesistenti patologie cardiovascolari, diabete mellito di tipo 2 o entrambe le patologie e sono state valutate le conseguenze cardiovascolari di un trattamento per il controllo del peso corporeo con e senza sibutramina. Tutti i soggetti hanno ricevuto sibutramina oltre ad un regime dietetico per la durata di 6 settimane, dopo di che 4.906 soggetti sono stati randomizzati ad assumere sibutramina e 4.898 soggetti placebo per 3,4 anni. L’obiettivo primario è stato valutare il tempo intercorso tra la randomizzazione e il verificarsi di uno tra i seguenti eventi: infarto del miocardio non fatale, ictus non fatale, rianimazione per arresto cardiaco e morte per eventi cardiovascolari. La perdita media di peso durante i primi 6 mesi di terapia è stata di circa 2.6 kg; dopo la randomizzazione i soggetti in terapia con sibutramina hanno raggiunto e mantenuto un’ulteriore riduzione di 1.7 kg. La pressione arteriosa media è diminuita in entrambi i gruppi, con una maggiore riduzione nel gruppo placebo. Il rischio di incidenza degli eventi sopracitati è stata di 11.4% con sibutramina e 10.0% con placebo. La percentuale di infarto miocardico non fatale e di ictus non fatale è stata di 4.1% e 2.6% con sibutramina e 3.2% e 1.9% con placebo. La percentuale di morti per eventi cardiovascolari per ogni causa non è risultata aumentata. In conclusione i soggetti con preesistenti patologie cardiovascolari in trattamento con sibutramina hanno un aumentato rischio di infarto miocardico non fatale e ictus non fatale ma non è stato rilevato un aumentato rischio di morte per cause cardiovascolari o per altre cause.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA