CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Siamo alle solite..CABG meglio nel multivasale..anche quando stabile:i dati del MASS II.

Fonte: Circulation 2010;122;949-957.

L’eterna battaglia tra Cardiologi interventisti, clinici e cardiochirurghi ha sempre il suo fascino…non c’è dubbio che ognuno di noi patteggi sempre per qualcuno, a seconda della sua formazione prevalente. Ecco l’ennesimo trial (Il MASS II) che ha messo a confronto 10 anni di follow-up di PCI vs CABG vs terapia medica (MT) in pazienti con malattia coronarica multivasale, angina stabile e conservata funzione contrattile del ventricolo sinistro. L’end point primario dello studio è stata la mortalità totale,l’IMA-Q, l’angina refrattaria con necessità di rivascolarizzazione. 611 pazienti sono stati randomizzati e assegnati a CABG (203), PCI (205) e MT (203). La sopravvivenza a dieci anni è stata del 74.9% nel gruppo CABG, 75.1% nel gruppo PCI e 69% nel gruppo MT (p: 0.089). L’IMA-Q nei dieci anni è stato del 10.3% nel gruppo CABG , nel 13.3% nel PCI e nel 20.7% nel MT (p: 0.01). La necessità di nuova rivascolarizzazione è stata nel gruppo CABG del 7.4%, del 41.9% nel PCI e del 39.4% del gruppo MT (p: 0.001). Anche la libertà da sintomi anginosi è stata superiorre nel gruppo CABG (64% vs 59% nel PCI e 43% nel MT con p: 0.001). Concludendo, la MT è associata, come forse prevedibile, al peggiore outcome nei pazienti con nota coronaropatia multi vasale tra le tre strategie studiate. In questo gruppo si è avuta l’incidenza più alta di IMA-Q, necessità di rivascolarizzazioni, una più alta incidenza di morte e una minor libertà da angina, con un rischio aumentato 2.29 volte per eventi compositi maggiori. La strategia mediante PCI è stata gravata da un maggior numero di necessità di rivascolarizzazioni e una più alta incidenza infartuale rispetto al gruppo CABG, con un rischio aumentato di 1.46 volte per eventi maggiori. Il gruppo randomizzato a CABG è stato quello con minor rischio di eventi, minor necessità di rivascolarizzazioni, minor incidenza di IMA-Q e un miglior profilo clinico, soprattutto per la libertà da angina.

Titolo originale: Ten-Year Follow-Up Survival of the Medicine, Angioplasty,
or Surgery Study (MASS II)

Scarica allegato in PPTX - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA