CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Endotelina e aterosclerosi coronaria

Fonte: Circulation. 2010;122:958-966.

L'endotelina 1 (ET-1) è uno dei più potenti vasocostrittori e svolge un ruolo fondamentale nella patogenesi dell'aterosclerosi. Il presente studio è stato disegnato per verificare l'ipotesi che il trattamento a lungo termine con un antagonista del recettore A dell'endotelina (ETA) migliora la funzione endoteliale coronarica nei pazienti con aterosclerosi coronarica precoce. Quarantasette pazienti con multipli fattori di rischio cardiovascolare, malattia coronarica non ostruttiva e disfunzione endoteliale coronarica sono stati randomizzati in doppio cieco all’atrasentan (antagonista del recettore ETA) o placebo per 6 mesi. Le caratteristiche basali e l'incidenza di effetti avversi è stata simile tra i 2 gruppi. C'è stato un miglioramento significativo della vasodilatazione coronarica endotelio-dipendente valutata tramite infusione di acetilcolina a 6 mesi rispetto al basale nel gruppo trattato atrasentan rispetto al gruppo placebo mentre non si è vista alcuna differenza significativa nella variazione percentuale del diametro dell'arteria coronarica o nella riserva di flusso coronario. Questo studio dimostra che il trattamento con atrasentan migliora la funzione endoteliale microvascolare coronarica e valorizza il ruolo del sistema endogeno dell'endotelina nella regolazione della funzione endoteliale nell’aterosclerosi precoce nell'uomo.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA