CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Vitamina D..dall'osteoporosi al cuore...

Fonte: Eur Heart J (2010) 31 (18): 2253-2261.

Qual è il rapporto tra vitamina D e salute cardiovascolare? Un numero crescente di evidenze suggerisce un ruolo della vitamina D per la salute del miocardio. Questo studio ha esaminato l'impatto della vitamina D sugli esiti cardiovascolari e le infezioni fatali nei pazienti sottoposti ad emodialisi. Suddividendo i diversi gruppi sulla base dei valori di 25 (OH) vitamina D, i pazienti con grave deficit di vitamina D [25 (OH) D ≤ 25 nmol / L] avevano un rischio di morte cardiaca improvvisa 3 volte maggiore rispetto a quelli con sufficienti livelli di 25 (OH) D (> 75 nmol / L) [HR: 2,99, 95 % intervallo di confidenza (CI): 1,39-6,40]. In aggiunta, la mortalità per cause cardiovascolari e per tutte le cause risultavano fortemente aumentate (HR: 1,78, 95% CI: 1,18-2,69, e HR: 1,74, 95% CI: 1,22-2,47, rispettivamente). La carenza grave di vitamina D è risultata fortemente associata con la morbilità e la mortalità cardiovascolari. Tuttavia, il ruolo specifico svolto dalla vitamina D nel ridurre gli eventi cardiovascolari dovrebbe ancora essere chiarito in ulteriori studi.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA