CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Cacao, flavanoli e teobromina: quale effetto sulla pressione arteriosa?

Fonte: Hypertension. 2010;56:00-00.DOI: 10.1161/HYPERTENSIONAHA.110.158139.

Diversi studi indicano come l’assunzione di cacao ricco in flavanoli (tra i più noti antiossidanti presenti in natura), sia in grado di ridurre i livelli di pressione arteriosa. A tale riguardo è stato suggerito che la teobromina possa essere, almeno in parte, responsabile di questa azione antipertensiva. Al fine di verificare l’effetto di bevande ricche in flavanoli, con presenza naturale o aggiunta di teobromina, sulla pressione arteriosa periferica e centrale uno studio olandese ha mostrato che il trattamento per 3 settimane con cacao arricchito di teobromina induceva un incremento della presione arteriosa sistolica delle 24 ore di 3,2± 1,1 mmHg rispetto al placebo (P<0.01). Differentemente da ciò, due ore dopo la somministrazione di cacao arricchito con teobromina non modificava la pressione arteriosa sistolica clinica, mentre la pressione arteriosa centrale risultava significativamente più bassa di 4,3±1,4 mmHg (P<0,001). Il cacao con presenza naturale di teobromina non modificava significativamente né la pressione arteriosa sistolica delle 24 ore, né quella centrale rispetto al placebo. Nella valutazione dei possibili effetti benefici del cacao sulla pressione arteriosa sarà fondamentale tenere conto del livello di teobromina presente. Ulteriore ricerca scientifica sembra essere necessaria al fine di chiarire gli effetti benefici del cacao, della teobromina e dei cibi ricchi in flavonoidi sulla pressione arteriosa periferica e centrale e sul rischio cardiovascolare.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA