CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

C-PAP e ipertensione resistente.

Fonte: Journal of Hypertension 2010, 28:2161-2168.

Questo studio clinico controllato ha valutato l'effetto della pressione positiva continua (CPAP) sulla pressione arteriosa (BP) in pazienti con apnee ostruttive del sonno (OSAS) ed ipertensione resistente (RH). 96 pazienti con ipertensione resistente, definita come pressione arteriosa clinica di almeno 140/90 mmHg nonostante il trattamento con almeno tre farmaci in dosi adeguate, compreso un diuretico, sono stati sottoposti a polisonnografia e ad un monitoraggio ambulatoriale della pressione di 24 h (ABPM). I pazienti con un indice di apnea-ipopnea di almeno 15 eventi/h (n = 75) sono stati randomizzati a ricevere o la CPAP in aggiunta alla terapia convenzionale (n = 38) o la sola terapia medica convenzionale (n = 37). L’ABPM è stato poi ripetuto dopo 3 mesi. Risultati: I pazienti con ipertensione resistente confermata dall’ABPM e con CPAP hanno mostrato una riduzione della pressione diastolica nelle 24 h rispetto i pazienti trattati con terapia convenzionale . I pazienti che hanno utilizzato CPAP per un tempo superiore alle 5,8 h hanno mostrato una maggiore riduzione della pressione diastolica durante il giorno, della pressione sistolica e diastolica nelle 24. Il numero di pazienti con un dipping pattern aumentava significativamente nel gruppo trattato con CPAP. Nei pazienti con ipertensione resistente e OSA, il trattamento con CPAP per 3 mesi rendeva possibile ottenere la riduzione della pressione arteriosa nelle 24 h.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA