CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Rischio cardiovascolare: questione di razza!!!

Fonte: Circulation 2010; 122: 1085-1090.

E’ stato notato che la razza nera predispone ad una trombosi intrastent dopo l’impianto di uno stent medicato. Questo studio ha paragonato 1594 pazienti neri sottoposti a impianto di stent medicato con 5642 soggetti non neri. Sono state registrate 108 trombosi intrastent. E’ stata eseguita un’analisi di regressione multivariabile con aggiustamento per le varie comorbidità per valutare l’impatto della razza nera sullo sviluppo di trombosi intrastent. E’ risultato che al momento della trombosi i pazienti neri erano più giovani (63.43±12.42 versus 65.15±12.59 anni; P<0.001) e più predisposti ad avere una storia di ipertensione (89.8% versus 81.7%; P<0.001), diabete mellito (45.5% versus 30.8%; P<0.001), insufficienza renale cronica (19.2% versus 10.7%; P<0.001) e scompenso cardiaco (18.7% versus 13.1%; P<0.001). L’aderenza all’assunzione di clopidogrel al momento della trombosi intrastent era maggiore nei soggetti neri rispetto alla popolazione non nera (87.5% versus 77.8%; P=0.068). I risultati di questa analisi, quindi, mostrano che la razza nera è un predittore indipendente di trombosi intrastent. Nuovi studi sono in programma per capire il potenziale meccanismo di questa scoperta.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA