CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Angioplastica coronarica, stent medicati e doppia antiaggregazione: il perchè della prematura sospensione della terapia

Fonte: Circulation. 2010;122:1017-1025.

Il problema della prematura sospensione della terapia antiaggregante orale, nei pazienti sottoposti ad angioplastica coronarica e trattati con stent medicati, è stato affrontato da un trial prospettico che ha valutato 1622 soggetti con un follow-up di un anno. Lo studio ha dimostrato come, nella maggior parte dei casi, la sospensione della terapia (pari al 14,4% dei casi) sia correlata non tanto con episodi di emorragie maggiori o con la necessità di sottoporsi a chirurgia maggiore, quanto a decisione medica o del paziente stesso. La sospensione per decisione medica è stata correlata principalmente al concomitante utilizzo di terapia anticoagulante orale, all'esecuzione della procedura di angioplastica in un ospedale privato, o alla mancata trasmissione di istruzioni da parte dei cardiologi. L'autosospensione della terapia si è verifica prevalentemente in soggetti tossicodipendenti o in immigrati. C'è dunque margine per ridurre queste percentuali..

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA