CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fibrillazione atriale permanente.. relazione tra infiammazione e FANS

Fonte: Arch Intern Med 2010; 170:1450-1455.

Un nuovo studio apparso sull’autorevole rivista degli Archives of Internal medicine ha evidenziato che l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) è associato ad un aumentato rischio di sviluppo di fibrillazione atriale cronica (AF). Tuttavia, i ricercatori non credono che siano i farmaci responsabili della AF, anzi , essi suggeriscono piuttosto che l'infiammazione sottostante per cui essi sono necessari potrebbe essere la “vera” colpevole. Infatti, Raffaele De Caterina (G d' Annunzio , Chieti, Italia) e colleghi hanno trovato un aumento statisticamente significativo del 44% del rischio di FA cronica , ma nessuna associazione con la fibrillazione atriale parossistica , in utilizzatori di FANS. Essi hanno, inoltre, confermato i risultati precedenti per quanto riguarda l'associazione tra uso di steroidi e fibrillazione atriale. A detta degli stessi Autori, una probabile spiegazione per questi risultati è l'esistenza di una condizione di base infiammatoria che porta ad un aumento del rischio di fibrillazione atriale, condizione infiammatoria che spinge verso l'uso di FANS. E’ certo che, visto il grande uso (e talvolta abuso) di questi farmaci, tale ipotesi merita ulteriori approfondimenti. In breve, gli Autori hanno identificato nel Regno Unito pazienti tra 40 e 89 anni di età con prima diagnosi di fibrillazione atriale, confermata dai rispettivi medici di medicina primaria, successivamente divisi in FA parossistica e FA cronica (525 e 1.035 rispettivamente). Gli Autori hanno confermato una associazione significativa tra l’uso di FANS e la FA cronica (RR:2,49 ; 95% IC, 1,56-3,97), associazione che si è ulteriormente rafforzata per coloro che assumevano FANS per lunghi periodi e/o cronicamente (RR 1,80 , IC 95% , 1,20-2,72 ). Tale associazione però, come già detto, non è stata riscontrata per la FA parossistica.

Titolo originale: Long-term use of anti-inflammatory drugs and risk of atrial fibrillation

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA