CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Effetti della CRT nei pazienti in classe funzionale avanzata

Fonte: Am J Cardiol 2010;106:1146 -1151.

La resincronizzazione cardiaca con pace maker biventricolare nei pazienti con scompenso cardiaco in classe NYHA III e IV è un trattamento con raccomandazione di classe I nelle linee guida. Tuttavia, nei trial clinici, solo una piccola parte dei pazienti arruolati era in classe funzionale IV. Questo studio si è focalizzato proprio sulla valutazione degli effetti della CRT nei pazienti con scompenso cardiaco e classe funzionale NYHA IV. Sono stati arruolati 61 pazienti. Al follow up a 6 mesi, 9 (15%) pazienti erano deceduti e 2 (3%) pazienti sono stati ricoverati per peggioramento dello scompenso. I restanti 69 pazienti (64%)  hanno mostrato invece un miglioramento clinico. Il volume telesistolico ventricolare sinistro (da 167± 88 a 147±93 ml, p=0.009) e telediastolico (da 211±100 a 199±113 ml, p=0.135) si sono ridotti, mentre la FE è incrementata significativamente (da 22 ±8% a 28±9%, p<0.001). Ad un follow up medio di 30±26 mesi la mortalità è risultata pari al 59% dei pazienti di cui il 75% per peggioramento del compenso. La mortalità a 1 e 2 anni è stata pari al 25% e 38%. In conclusione, la CRT in pazienti in classe NHYA IV si associa ad un miglioramento della funzione cardiaca, tuttavia la mortalità rimane molto elevata.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA