CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Colesterolo LDL e non-HDL, qual è più importante?

Fonte: Curr Opin Cardiol 2010; 25 (6): 622-626.

Nonostante i trattamenti aggressivi per ridurre il colesterolo LDL, i pazienti continuano ad essere significativamente a rischio per eventi cardiovascolari. La misurazione del colesterolo non-HDL dà un’idea del colesterolo contenuto nelle particelle aterogeniche. Un’analisi combinata dei dati derivanti da due studi prospettici che hanno valutato il ruolo delle statine nei pazienti con una nota patologia coronarica, hanno mostrato che i livelli del colesterolo non-HDL sono più associati con eventi cardiovascolari dei livelli di colesterolo LDL. Una recente metanalisi sulla relazione tra riduzione del colesterolo non-HDL e rischio di eventi cardiovascolari, ha mostrato che la maggior parte dei farmaci modificanti il colesterolo usati in monoterapia hanno una relazione 1:1 tra la percentuale di abbassamento del colesterolo non-HDL e la riduzione di eventi coronarici. Quindi, poichè il colesterolo non-HDL sembra essere superiore per il rischio di predizione rispetto al colesterolo LDL, le future linee guida dovranno enfatizzare l’importanza del colesterolo non-HDL per guidare le strategie di prevenzione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA