CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Restrizione di sale e deficit di iodio, le due facce della dieta degli ipertesi…

Fonte: Am J Hypertens 2010; 23 (10): 1095-1102.

Una raccomandazione comune nel trattamento dell’ipertensione è la riduzione del consumo di sale, ma il sale è una delle principali fonti di iodio per l’organismo. Questo studio ha valutato l’associazione tra una restrizione di sale e il deficit di iodio in soggetti adulti residenti negli Stati Uniti. Multipli modelli di regressione, corretti per i fattori confondenti, sono stati usati per valutare l’associazione tra ipertensione, restrizione dell’introito di sale e deficit di iodio in 996 uomini e 960 donne. Un’alta percentuale di uomini (24.96%) e donne (40.42%) hanno presentato un deficit di iodio. Avere un’ipertensione conclamata o una storia di ipertensione non è risultato essere associato con un deficit di iodio paragonato ai soggetti senza ipertensione. Valutando gli uomini che non avevano subito una restrizione salina, è risultato che la restrizione di sale non è associata con un significativo deficit di iodio tra gli uomini. Paragonate con le donne che non avevano ridotto l’apporto di sale, invece, le donne con una dieta povera di sale presentavano una più bassa concentrazione urinaria di iodio (P = 0.01) ed erano più propense ad avere una carenza di iodio. Concludendo, quindi, la restrizione di sale è stata associata con un deficit di iodio tra le donne ma non tra gli uomini. Perciò delle fonti alternative di iodio dovrebbero essere suggerite a quelle persone, in particolare le donne, che stanno subendo una restrizione di sale.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA