CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Formazioni trombotiche nel ventricolo sinistro dopo l'infarto anteriore: rarità od ordinarietà?

Fonte: Am J Cardiol 106;9:1197-1200.

Una potenziale complicanza dell'infarto miocardico acuto in sede anteriore trattato con angioplastica primaria (pPCI) è rappresentata dalla formazione di trombi nel ventricolo sinistro. Un recente studio ha individuato dati di prevalenza del fenomeno, in corso di duplice terapia anticoagulante orale. Sono stati valutati 100 pazienti sottoposti a pPCI del ramo interventricolare anteriore e già facenti parte della coorte dello studio Autologous Stem Cell Transplantation in Acute Myocardial Infarction (ASTAMI). La terapia antiaggregante è consistita in 75 mg/die di ac. acetilsalicilico e 75 mg/die di clopidogrel. Tutti i soggetti sono stati sottoposti ed ecocardiogrammi seriati, a risonanza magnetica a 3 mesi dalla procedura e tomografia computerizzata a emissione di fotone singolo ( SPECT), per valutare infarct size e frazione d'eiezione. In 15 pazienti sono stati identificati trombi in ventricolo sinistro, nei 2 terzi dei casi nella prima settimana di osservazione. Sebbene non siano state identificate differenze basali statisticamente significative, nel gruppo con riscontro di formazioni trombotiche, si sono osservati un più alto picco di CK-MB (6,128 vs 2,197 U/L, p <0.01), un maggiore infarct size (82.5% vs 63.8%, p <0.01) e una più bassa frazione d'eiezione, sia alla SPECT (35.5% vs 40.0%, p = 0.03) che all'ecocardiografia (43.0% vs 46.0%, p = 0.03).Gli autori concludono invocando la necessità di controlli ecocardiografici nella prima settimana dall'angioplastica primaria.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA