CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Eplerenone: un passo avanti nell'insufficienza cardiaca moderata

Fonte: American Heart Association Congress 2010, Chicago.

Riduzione del 37% del rischio combinato di morte e ospedalizzazione nei pazienti con insufficienza cardiaca moderata a cui e' stato somministrato eplerenone, rispetto ai pazienti placebo: questo e' il risultato dello studio EMPHASIS-HF (Eplerenone in Mild Patients Hospitalization And SurvIval Study in Heart Failure) interrotto prima del termine per riscontro di un eccessivo dato positivo a favore del gruppo trattato. Lo studio condotto su 2.737 pazienti arruolati in 270 centri di 29 paesi e' stato presentato oggi all'American Heart dal dott. F. Zannad del Clinical Investigation Center, Universita' di Nancy. L'eplerenone, farmaco della categoria dei diuretici antagonisti dell'adosterone, e' gia' inserito nelle linee guida del trattamento dell'insufficienza cardiaca, ma, prima di questo studio, erano chiari gli effetti solo su pazienti con una disfunzione ventricolare severa. Nello studio l'eplerenone ha dimostrato anche una riduzione della mortalita' per tutte le cause e le ospedalizzazioni per qualunque patologia (un terzo rispetto al placebo). "Questa terapia cambiera' certamente le linee guida del trattamento dell'insufficienza cardiaca moderata!" con questa frase il dott. Zannad ha concluso la sua presentazione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA