CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Insufficienza mitralica asintomatica e timing chirurgico: può il BNP risolvere il dilemma?

Fonte: Eur J Heart Fail  online 4 nov 2010.

Il corretto timing chirurgico nei pazienti con insufficienza mitralica severa è fondamentale per evitare un deterioramento della funzione sistolica. Questo studio ha valutato l’utilità di dosaggi seriati di BNP in questo setting. Sono stati arruolati 87 pazienti asintomatici con insufficienza mitralica organica di grado severo, normale FE, normali volumi (diametro telesistolico indicizzato < 26mm/m2), PAPs <50 mmHg e in assenza di fibrillazione atriale. In tutti i pazienti è stato eseguito il dosaggio di BNP a cadenza semestrale, oltre ad un controllo clinico ed ecocardiografico. L’end point primario (comparsa di sintomi o di disfunzione ventricolare sinistra) si è verificato in 20 pazienti ad un follow up medio di 786 ± 454 giorni. All’analisi multivariata il valore di BNP e di PAPs sono risultati fattori predittivi indipendenti. In particolare, un valore normale di BNP e di PAPs era associato ad un elevato potere predittivo negativo (98-100%). Secondo questi dati il BNP può essere un valido ausilio nella stratificazione del rischio dei pazienti asintomatici con IM severa.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA