CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La trasfusione attiva le piastrine

Fonte: European Heart Journal (2010) 31, 2816-2821.

I meccanismi che portano a eventi ischemici recidivanti o alla morte dopo trasfusione di globuli rossi in pazienti anemici con sindrome coronarica acuta non sono ancora noti. Lo scopo di questo lavoro è stato determinare se la trasfusione di globuli rossi è in grado di aumentare l'attivazione delle piastrine e la loro aggregazione. Sono state eseguite 45 trasfusioni in vitro aggiungendo globuli rossi ottenuti dalle sacche a sangue fresco intero fornito da volontari sani. L’aggregazione piastrinica residua (APR) e l’aggregazione piastrinica massima (APM) sono state valutate prima e dopo la trasfusione in vitro. Per controllare l'effetto di emoconcentrazione, gli stessi esperimenti sono stati ripetuti dopo aggiustamento dell'ematocrito utilizzando plasma povero di piastrine. La trasfusione aumentava l'aggregazione piastrinica misurata dall'APR con ADP 5 mM o collagene 2 mg/mL. Non ci sono state differenze significative con acido arachidonico 1,25 mm o epinefrina 20 mM. Simili risultati sono stati ottenuti utilizzando la misurazione dell'APM. L'attivazione piastrinica veniva aumentata dalla trasfusione, come confermato da un aumento dell’espressione della P-selectina indotta da ADP 20 mM o ADP 50 mM. Si assisteva, inoltre, ad un aumento dell’indice di reattività piastrinica. Questi effetti erano indipendenti dall'ematocrito. In conclusione, la trasfusione di globuli rossi aumenta l'attivazione e l’aggregazione piastrinica in vitro nei volontari sani. Questo effetto potrebbe essere mediati attraverso la via di attivazione P2Y12.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA