CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Fibrillazione atriale persistente recidivante e malattia reumatica: il primo randomizzato per la gestione invasiva dell'aritmia

Fonte: Eur Heart J (2010) 31 (21): 2633-2641.

L'ablazione percutanea e la procedura chirurgica Maze sono efficaci nel trattamento della fibrillazione atriale, tuttavia fino ad ora non erano presenti in letteratura studi che comparassero, nei pazienti con malattia reumatica e sottoposti a chirurgia valvolare, l'effetto dell'isolamento circonferenziale delle vene polmonari (CPVI) combinato con l'ablazione percutanea in elezione versus la procedura Maze, utilizzando il sistema SICTRA (Saline-Irrigated Cooled-tip Radiofrequency Ablation). 99 pazienti con fibrillazione atriale persistente recidivante e malattia reumatica sono stati randomizzati in due gruppi: chirurgia valvolare, CPVI e ablazione a 6 mesi di distanza (gruppo A) versus chirurgia valvolare e concomitante procedura maze (gruppo B). Dopo un follow-up tra i 15 e i 20 mesi, il gruppo B ha mostrato una maggiore libertà da fibrillazione atriale rispetto al gruppo A (82% vs. 55.2%, P < 0.001). 15 pazienti del gruppo A sono stati sottoposti a una seconda procedura. 6 pazienti del gruppo B stati sottoposti ad ablazione e 4 sono stati trattati con successo. I tassi cumulativi nel gruppo A e nel gruppo B sono stati, rispettivamente, pari al 71% e all'88% (P < 0.001). Gli autori concludono per una maggiore efficacia della tecnica Maze rispetto a CVPI più ablazione.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA