CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Nuovi anticoagulanti orali: sarà ancora necessario dosare l’INR?

Fonte: XXIV Congresso Nazionale SISA.

Il grosso problema dei farmaci anticoagulanti orali attualmente in uso, i dicumarolici, è la difficile titolazione che costringe i pazienti a prelievi frequenti, e l’estrema variabilità dell’effetto terapeutico che rende difficile mantenere l'INR negli intervalli terapeutici. Per ovviare a questo problema sono state create due nuove categorie di farmaci anticoagulanti orali: gli inibitori del fattore II attivato (dabigatran) e gli inibitori del fattore X attivato (apixaban, rivaroxaban e edoxaban). L'azione di tutti questi farmaci, diversamente dai dicumarolici, non è influenzata dalla dieta, inoltre, questi farmaci hanno una bassa variabilità nell’individuo abolendo la necessità di prelievi frequenti. Durante il XXIV SISA Nazionale sono stati presentati i risultati degli studi che hanno testato questi nuovi principi attivi: lo studio RELY (Randomized Evaluation of Long-Term Anticoagulant Therapy) ha paragonato dabigatran a placebo e ha evidenziato che gli stroke intracranici sono inferiori nel gruppo trattato con dabigatran riducendo, inoltre, il rischio di stroke emorragico. Lo studio AVERROES (Apixaban versus Acetyilsalicilic acid to Prevent Strokes), invece, ha valutato apixaban paragonato ad ASA in pazienti affetti da fibrillazione atriale non adatti al trattamento con dicumarolici: apixaban ha evidenziato un’importante riduzione di ictus ed embolia sistemica rispetto ad ASA. Il farmaco rivaroxaban, invece, è stato testato nello studio ROCKET-AF (Rivaroxaban Once daily oral direct Factor Xa inibition Compared with vitamin K antagonist for prevention of stroke and Embolism Trial in Atrial Fibrillation) ed è risultato superiore a warfarin nel ridurre il verificarsi di ictus o embolia non cerebrale. Gli studi su edoxaban, infine, sono ancora in corso ma se questi risultati saranno confermati, sembra proprio che i dicumarolici abbiano le ore contate!!!

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA