CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Infarto dei muscoli papillari

Fonte: Circulation 2010;122:2281-2287.

Pochi sono i dati in vivo relativi all’incidenza di coinvolgimento dei muscoli papillari in corso di infarto miocardico;  inoltre, la relazione tra infarto papillare e insufficienza mitralica è controversa. Questo studio ha valutato mediante risonanza magnetica cardiaca con gadolinio 118 pazienti con infarto miocardico acuto con sopraslivellamento del tratto ST, sia in fase acuta che ad un follow up di 8 mesi.Inoltre, è stata valutata l’entità dell’insufficienza mitralica mediante ecocardiogramma. Il 40% dei pazienti presentava un infarto del muscolo papillare, con una maggior frequenza di infarto del muscolo posteriore rispetto all’anteriore (77% vs 26%, p<0.001). L’infarto del muscolo papillare è più frequente nei pazienti con lesioni a carico dell’a.circonflessa o a. coronarica destra, rispetto all’a. discendente anteriore (78%, 48%, 13%). Ad una analisi multivariata la presenza di infarto del muscolo papillare non è risultata predittiva di insufficienza mitralica. La RMN di follow up ha mostrato che la dimensione dell’infarto era correlata con il volume VS telediastolico (r=0.41, P<0.001), mentre la presenza di infarto papillare non è associata al rimodellamento ventricolare né al peggioramento dell'insufficienza mitralica. Questi dati evidenziano che l’infarto del muscolo papillare è un evento frequente ma non sembra essere necessariamente associato alla presenza di insufficienza mitralica.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA