CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

La crisi finanziaria può aumentare il rischio di Infarto

Fonte: Am J Cardiol 2010; 106:1545-1549. 

Il quasi collasso del sistema bancario americano e la successiva fase di rallentamento del mercato azionario americano potrebbe aver avuto un effetto più ampio di una semplice riduzione dei portafogli finanziari. La crisi di fine 2008 e inizio 2009 e’ associata ad un aumentato rischio di infarto miocardico acuto (AMI), suggerendo che queste dure condizioni finanziarie hanno portato ad una situazione persistente dI stress mentale e ad un maggiore rischio cardiovascolare. Lo scopo del presente studio era di esaminare il ruolo dello stress persistente, piuttosto che di un evento acuto, sul rischio cardiovascolare. Sono stati utilizzati i dati della Banca Dati Duke per malattie cardiovascolari con una una popolazione di 11.590 pazienti. I ricercatori hanno misurato il tasso di AMI durante un periodo di otto mesi, quando il Nasdaq è diminuito e su tutto un periodo di tre anni dal gennaio 2006 al luglio 2009. Durante il periodo in cui il mercato azionario è diminuito, 2.465 pazienti hanno avuto un IMA. I tassi di infarto miocardico acuto erano significativamente più alti dal settembre 2008 al marzo 2009, un periodo in cui il NASDAQ è diminuito. Secondo gli autori i meccanismi plausibili sono molti come cambiamenti nella funzione endoteliale, i cambiamenti neuro-ormonali, i cambiamenti di aggregazione delle piastrine, l'aumento della infiammazione e la disfunzione autonomica che si verificano durante periodi di stress. Altre potenziali influenze potrebbero comprende un maggior risparmio e una minore attenzione per la salute cardiovascolare nei periodi di stress economico.

Fiuzat M, Shaw L, Thomas L, et al. United States stock market performance and acute myocardial infarction rates in 2008-2009 (from the Duke Databank for Cardiovascular Disease). Am J Cardiol 2010; 106:1545-1549.

.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA