CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Obesità e sovrappeso: nell'infanzia come nell'età adulta

Fonte: European Heart Journal (2010) 31, 3063-3072.

Un gruppo di ricerca londinese si è proposto di esaminare le associazioni di diversi marcatori di adiposità e di una vasta gamma di fattori di rischio cardiovascolare e in 7.589 bambini in età pre-puberale (8,8-11,7 anni con una media di 9,9 anni). Sono state valutati: l’indice di massa corporea (BMI), la circonferenza vita, DXA per la determinazione della massa grassa e la concentrazione di leptina. Il 13% dei ragazzi e il 18,8% delle ragazze erano in sovrappeso, il 5,3% dei maschi e il 5% delle ragazze erano obesi. L’indice di massa corporea era altamente correlato alla circonferenza vita, alla massa grassa valutata tramite DXA e alla concentrazione di leptina. Tutti questi dati avevano le associazioni similari con fattori di rischio cardiovascolare. 1 kg/m2 di aumento del BMI è stato associato all’aumento di circa 1.4mmHg di pressione arteriosa sistolica . Confrontando i bambini obesi con i normopeso, l'odds ratio per l'ipertensione è di 10,7 (IC 95% 7,2-15,9) per maschi e 13.5 (95% CI 9,4-19,5) per le ragazze. In conclusione, fra i bambini prepuberi inglesi, il sovrappeso/obesità è comune ha associazioni con la pressione arteriosa, il colesterolo HDL e colesterolo non-HDL simili a quelle osservati negli adulti. La ricerca futura dovrebbe valutare se gli interventi efficaci per mantenere un peso sano durante l'infanzia possa avere importanti benefici per gli adulti in tema di rischio cardiovascolare.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA