CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Misurare il rischio emorragico? l'HAS-BLED sembra funzionare!!

Fonte: JACC online 25 nov 2010.

La scelta di avviare una terapia anticoagulante in pazienti con fibrillazione atriale è condizionata non solo dal rischio trombotico ma anche dal rischio emorragico. In questo studio , è stata valutata la capacità predittiva di alcuni score di rischio emorragico su una popolazione di 7.329 pazienti con fibrillazione atriale arruolati nei trial SPORTIF III e V (Stroke Prevention Using an ORal Thrombin Inhibitor in Atrial Fibrillation): in questi trial i pazienti erano randomizzati a trattamento con warfarin (INR tra 2 e 3) o ximelagatran. All’analisi multivariata, i predittori significativi di sanguinamento sono stati il concomitante uso di ASA (HR 2.10; 95% CI: 1.59 - 2.77; p < 0.001), insufficienza renale( HR: 1.98; 95% CI: 1.42 - 2.76; p 75 anni (HR: 1.63; 95% CI: 1.23 - 2.17; p = 0.0008) ; l’insufficienza ventricolare sinistra (HR: 1.32; 95% CI: 1.01 - 1.73; p = 0.041) e il diabete (HR: 1.47; 95% CI: 1.10 - 1.97; p = 0.009). Tra gli score testati, lo score HAS-BLED (ipertensione, anormale funzione renale/epatica, stroke, storia di sanguinamento, INR labile, età avanzata, utilizzo di altri farmaci/alcol) è risultato quello con maggiore potere predittivo ( C statistico tra 0.5 e 0.67)

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA