CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sottoanalisi del SENIORS: nebivololo riduce gli eventi ischemici in pazienti anziani con insufficienza cardiaca

Fonte: Heart 2011;97:209-214 doi:10.1136/hrt.2010.207365.

Il nebivololo si è dimostato un efficace strumento per ridurre gli eventi cardiaci ischemici nei pazienti anziani con IC(insufficienza cardiaca) ad eziologia ischemica, dimostrando, inoltre, che la prevenzione degli eventi ischemici può essere un suo ulteriore effetto benefico in pazienti con CAD (malattia coronarica). In questa sottoanalisi del SENIORS (Study of the Effects of Nebivolol Intervention on Outcomes and Hospitalisation in Seniors with Heart Failure) condotta in doppio cieco, randomizzato, placebo-controllato, multicentrico, sono stati arruolati 2.128 pazienti anziani (≥70 anni) con IC che presentavano CAD (nel 68% dei casi) e randomizzati 717 a placebo e 735 a nebivololo. Al follow-up, nel gruppo randomizzato a nebivololo si era verificata una riduzione di un terzo del rischio di eventi ischemici. Gli end point compositi (morte/ospedalizzazione per IMA, angina instabile o morte improvvisa) si sono verificati nel 15,9% dei soggetti del gruppo placebo e nel 10,7% del gruppo randomizzato a nebivololo (p=0,008), effetti indipendenti dall’età, dal sesso e dalla FE. Nessuna differenza è stata dimostrata nel sottogruppo di pazienti con IC non ischemica.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA