CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Miocardite e analisi di infezione virale

Fonte: Eur Heart J (2011) 32 (1): 32-40.

Nelle sospette miocarditi è spesso utilizzata la ricerca dell’agente eziologico virale mediante analisi sierologiche, tuttavia, il valore diagnostico di tali analisi non è certo. In questo studio è stato eseguito un confronto tra i risultati ottenuti mediante analisi sierologica virale e analisi sul tessuto miocardico ottenuto mediante biopsia endomiocardica (identificazione del genoma virale mediante PCR e immunoistochimica). Sono stati arruolati 124 pazienti con sospetta miocardite. Sono stati ricercati i seguenti virus: adenovirus, enterovirus, parvovirus B19, citomegalovirus, herpes virus e Epstein-Barr. Il genoma virale nel tessuto bioptico è stato identificato nel 47% dei pazienti, mentre l’infezione virale è stata diagnosticata mediante sierologia nel 16%. Solo in 5 pazienti (4%) vi era corrispondenza tra il virus identificato alla BEM e i risultati delle analisi sierologiche. La sensibilità e specificità della sierologia è stata del 9% e 77% rispettivamente con un potere predittivo positivo del 25% e negativo del 49%.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA