CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Sospensione precoce di antiaggreganti nei pazienti con DES e rischio di eventi

Fonte: Am J Cardiol 2011; 107: 186-194.

Questo studio, ad opera di un gruppo di ricercatori italiani, conferma l’associazione tra sospensione precoce della duplice terapia antiaggregante ed eventi avversi in pazienti sottoposti ad angioplastica con stent drug-eluting. Sono stasi inclusi 1.358 pazienti con un follow up di 36 mesi. I risultati hanno mostrato che 8.8% dei pazienti hanno interrotto uno o entrambi gli antiaggreganti nei primi 12 mesi e il 4.8% ha interrotto l’aspirina dopo un anno. Nei pazienti che hanno interrotto precocemente la terapia antiaggregante l’incidenza di eventi cardiovascolari maggiori è stata maggiore (28.6% vs 13.7%, p<0.001), in particolare sia di trombosi intrastent (7.6% vs 3.4%, p=0.038) che di morte cardiovascolare (5.0% vs 1.2%, p=0.007) e morte per tutte le cause (13.4% vs 4.7%, p<0.001). Nei pazienti con interruzione dell’aspirina oltre un anno dopo l'intervento, invece, si è osservato un incremento non significativo dei MACE (20% vs 13.3%, p = 0.128) e di trombosi intrastent (6.2% vs 3.2%, p=0.275).

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA