CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Niente alcool per ridurre il rischio di Fibrillazione Atriale

Fonte: J Am Coll Cardiol, 2011; 57:427-436.

Non consumare alcool sembra favorire la riduzione del rischio di FA (fibrillazione atriale). Sono i risultati della metanalisi condotta dal dott. Satoru Kodama (University of Tsukuba Institute of Clinical Medicine, Ibaraki, Japan) e dai suoi collaboratori mediante la quale i ricercatori hanno voluto evidenziare la relazione tra alcool e rischio di FA. In questa meta-analisi, sono stati inclusi tutti gli studi in cui erano correlabili o in cui potevano essere estratti i dati relativi all’insorgenza di FA e l’assunzione abituale di alcool. Dai 14 studi inclusi nella metanalisi è stato evidenziato che il rischio di FA nei soggetti con più alto consumo di alcool era di 1,5 volte (95% CI: 1.31 - 1.74) maggiore rispetto al gruppo a più basso consumo di alcool. Inoltre, un modello di regressione ha mostrato che il rischio di FA era 1,08 volte maggiore per ogni incremento di 10 g al giorno di assunzione di alcool. (95% CI: 1.05 - 1.10; R2 = 0.43, p<0.001) e che il rischio di FA aumenta con l’aumentare del consumo di alcool; dati che sono a sostegno della relazione tra consumo di alcool e rischio di FA.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA