CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Bloccanti dell'angiotensina e gravidanza: cautela!

Fonte: Journal of Hypertension, Volume 29 - Issue 2 - p 396-399.

Sia gli ACE-inibitori (ACE-I) che gli antagonisti dei recettori dell'angiotensina (ARB) sono stati segnalati per essere associati con un eccesso di anomalie congenite nei bambini nati da donne che hanno assunto questi farmaci durante la gravidanza. Per studiare ulteriormente questa associazione, è stato valutato l'esito in 91 gravidanze in cui la madre abbia assunto un ACE-I (n = 71) o un ARB (n = 20) nei primi mesi di gravidanza. Inoltre, sono stati esaminati i report del sistema di segnalazione delle reazioni avverse del Regno Unito per valutare il numero totale di associazioni riferite all’uso di ACE-I o ARB in gravidanza e le anomalie congenite segnalate. L’8,8% delle gravidanze ha portato alla nascita di un bambino con una anomalia dello sviluppo, ma tutte tranne una (craniosinostosi con cranio a torre) sono state considerate minori. Il report delle reazioni avverse ha segnalato un totale di 43 difetti in donne che assumevano ACE-I e 12 in donne trattate con ARB. In conclusione, questo studio non ha trovato nessun eccesso convincente di anomalie congenite nelle donne che assumono i bloccanti del sistema renina-angiotensina nelle fasi iniziali della gravidanza. Tuttavia, questo non esclude la possibilità che l’uso di ACE-I o ARB in gravidanza possa portare ad avventi avversi. Fino a quando non sarà fatta piena luce con ulteriori dati, rimane opportuno evitare l’uso di ACE-I o ARB in gravidanza o nelle donne che possono rimanere incinta.

Scarica allegato in JPG - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA