CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Ticagrelor vs clopidogrel in soggetti sottoposti a BPAC: riduzione della mortalità a parità di sicurezza

Fonte: J Am Coll Cardiol, 2011; 57:672-684.

Un sottogruppo del PLATO (Platelet Inhibition and Patient Outcomes) trial che considerava i pazienti sottoposti a BPAC (By-Pass Aorto Coronarico) entro 7 giorni dall’ultima assunzione del farmaco in studio, ha dimostrato che il ticagrelor era associato ad una riduzione significativa della mortalità per tutte le cause e per cause CV (Cardio Vascolari) rispetto al clopidogrel senza aumento del rischio di sanguinamento relativo al BPAC. Nel sottogruppo di pazienti dello studio, condotto dal dott. Claes Held (Department of Medical Sciences, Uppsala University, Uppsala, Svezia) e dai suoi colleghi, dei 1.899 partecipanti sottoposti a BPAC,ne sono stati selezionati 1.261 che ricevevano l’intervento entro 7 giorni dall’ultima assunzione del farmaco. I pazienti, come da protocollo, assumevano ticagrelor fino 24/72h ed il clopidogrel fino a 5 giorni prima dell’intervento. I risultati ottenuti hanno dimostrato una sostanziale riduzione in termini di mortalità per tutte le cause (p<0.01) ed in termini di mortalità CV (p<0.01) in pazienti randomizzati a ticagrelor rispetto a quelli che assumevano clopidogrel. Inoltre, non c’erano significative differenze di sanguinamenti maggiori relativi all’intervento tra i due gruppi di trattamento.

Scarica allegato in GIF - Download

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA