CardioLink Scientific News - Giornale telematico di informazione medico scientifica

Guardare troppa televisione può aumentare il rischio cardiovascolare

Fonte: J Am Coll Cardiol 2011; 57: 292-299.

I ricercatori suggeriscono che stare più di 2 ore al giorno davanti ad uno schermo per svago, come guardare la televisione o giocare con videogiochi, può aumentare la mortalità e il rischio di malattie cardiovascolari (CV) anche tra persone che sono fisicamente attive. Lo studio ha coinvolto 4.512 tra uomini e donne di almeno 35 anni di età che quotidianamente stavano davanti ad uno schermo per meno di 2 ore (n = 771), da 2 fino a 4 ore (n = 2.441) e 4 o più ore (n = 1.300). Il follow up è stato per un periodo medio di 4 anni durante i quali 325 persone sono morte per qualsiasi causa e 215 hanno avuto eventi cardiovascolari. I partecipanti che hanno trascorso 4 o più ore al giorno di intrattenimento davanti ad uno schermo avevano un rischio di 1,52 volte maggiore per tutte le cause di mortalità (p=0,013) e di 2,30 volte maggiore di eventi CV (p=0,009) rispetto a quelli che ci stavano meno di 2 ore. Anche dopo aggiustamento per l’attività fisica che i singoli partecipanti svolgevano quotidianamente, Stamatakis e i suoi colleghi hanno osservato pochi cambiamenti nel rischio di morte o eventi CV. I partecipanti allo studio che stavano davanti ad uno schermo tra 2 e 4 ore al giorno hanno presentato un rischio più elevato per tutte le cause di mortalità e di eventi cardiovascolari rispetto a quelli che ci stavano meno di 2 ore al giorno; tuttavia, il rischio non era alto quanto quello dei soggetti che vi stavano per 4 o più ore.

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE NOTIZIE DI CARDIOLOGIA E DIABETOLOGIA?
Iscriviti gratuitamente e ricevi le news di CardioLink direttamente nella tua e-mail

Inserisci qui sotto il tuo indirizzo e-mail

Scarica la nostra nuova APP MyCardioLink
Scarica App MyCardioLink Scarica App MyCardioLink

Leggi l'articolo completo su CardioLink Scientific News

VERSIONE SEMPLIFICATA DEI CONTENUTI DI CARDIOLINK SCIENTIFIC NEWS

VISUALIZZA VERSIONE COMPLETA